Home / Curiosità / Pressione: come misurarla facilmente a casa

Pressione: come misurarla facilmente a casa

La Pressione Alta, o Ipertensione, è un problema sempre più diffuso. Cosa si intende? Una situazione, che può essere transitoria o patologica, per la quale i valori pressori superano quelli considerati normali. Le cause dell’Ipertensione sono molteplici. Tra queste rientrano la cattiva alimentazione, sedentarietà e obesità, stress ma anche fumo, alcol e caffè. I rischi connessi a valori elevati della pressione possono essere gravi per la salute. Ictus e malattie del sistema cardiocircolatorio sono solo alcuni dei rischi.
Per questo motivo è facile capire quanto sia importante tenere sotto controllo la pressione. Operazione che, se fino a qualche anno fa era ad appannaggio esclusivo del medico e del farmacista, oggi può essere fatta comodamente a casa. Grazie all’acquisto di un moderno misuratore digitale, infatti, misurare la pressione è davvero semplice. Nella maggior parte dei casi parliamo di dispositivi completamente automatici: basta premere un pulsante, attendere meno di un minuto ed ecco che la pressione è misurata.
Dove acquistare questi dispositivi? In farmacia oppure online. Nel secondo caso potrete sfruttare la maggiore disponibilità di sconti, e quindi risparmiare. Per l’acquisto potete scegliere siti specializzati sulla pressione arteriosa come MisuratoreDiPressione.net, uno dei portali leader nel settore. Presenta guide all’acquisto ma anche approfondimenti dedicati alla salute del cuore, alimentazione, rimedi naturali e terapie farmacologiche. D’altra parte, potete acquistare direttamente su Amazon. Ecommerce leader a livello globale. Acquistare su Amazon significa non soltanto scegliere un prodotto di ottima qualità ma anche poter sfruttare l’assistenza e la comodità del servizio offerto dal gigante dell’ecommerce.

Consigli per misurare la pressione a casa

Adesso che sappiamo che misurare la pressione a casa è semplice, diamo alcuni consigli per non sbagliare. Bastano poche semplici regole da seguire per non avere delle misurazioni alterate. Vediamo quali sono.

    • Se misurate la pressione al mattino attendete almeno 30 minuti dal risveglio. Dopo la notte l’organismo deve rimettersi “in moto”. E’ necessario, quindi, evitare di misurare la pressione subito appena aperti gli occhi. Di regola, inoltre, la pressione al mattino è generalmente sempre più bassa. Un dato di cui tenere conto. Oltre a questo ricordate di misurare la pressione prima di colazione. La digestione potrebbe falsare i valori rilevati;
    • Se misurate la pressione la sera attendete almeno 30 minuti dopo che siete tornati a casa. Questo perchè dovrete essere quanto più tranquilli possibile. Magari già lontani dalla routine e i problemi del lavoro;
    • Evitate sbalzi termici. Se fuori fa freddo (ma anche viceversa) attendete qualche minuto dopo che siete arrivati a casa. Il corpo deve adattarsi alla temperatura dell’ambiente;
    • Evitate caffè e fumo per almeno 1 ora prima della rilevazione. Questo vale anche per altre sostanze eccitanti come il Té, Energy drink o la Liquirizia, che hanno impatto sulla pressione. Infine il fumo ha un grande impatto sui valori pressori;
    • Andate in bagno prima della rilevazione. Anche questo elemento potrebbe influire sulla rilevazione.

L’importanza del Diario Pressorio

La valutazione complessiva non dovrebbe tenere conto della singola rilevazione pressoria. Piuttosto è da considerare la pressione media rilevata. Per questo motivo è preferibile misurare almeno 2 volte la pressione. Una rilevazione di seguito all’altra. Se i risultati delle due si presentano come molto diversi tra loro è necessario rilevarla una terza volta. Dovrete tenere conto della media dei valori rilevati.
Da quanto sopra si capisce l’importanza di tenere un diario pressorio. In cosa consiste? Semplicemente in una diario dove appuntare le misurazioni con data e orario (tenendo conto della differenza tra rilevazione al mattino o alla sera). Il diario pressorio può essere tenuto semplicemente con carta e penna. I moderni misuratori elettronici si interfacciano spesso, tramite app, con lo smartphone o il tablet. Un ottimo aiuto dalla tecnologia per avere le rilevazioni sempre sincronizzate.
Ma a cosa serve? In primo luogo è utile per il vostro medico di fiducia. Potrà valutare l’andamento della pressione su un periodo più lungo, sia esso una settimana oppure un mese. D’altra parte sarà utile per valutare la efficacia di una specifica terapia farmacologica, o semplicemente il cambio dello stile di vita (maggiore sport, stop alle sigarette e così via).

Ricardate di informare il medico

Abbiamo detto fin dall’inizio quanto sia importante rilevare la pressione in autonomia, comodamente a casa. E’ altrettanto importante, però, informare periodicamente il medico. Questo vale, soprattutto, per coloro che soffrono o hanno sofferto di malattie cardiovascolari. Ma anche per coloro che soffrono di patologie renali o seguono una terapia farmacologica. Solo e soltanto il medico di fiducia, infatti, può valutare i risultati. Questo perchè potrà analizzarli nel quadro clinico complessivo del paziente e affidandosi alla sua esperienza sul campo.

Scritto da Antonio Di Feo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *