Home / Benessere / Dieta con pochi carboidrati

Dieta con pochi carboidrati

La dieta a basso apporto di carboidrati: come si struttura e che risultati ha

Nel vasto mondo delle diete dimagranti e per stare in forma si può riuscire a trovare una costante: la diminuzione dei carboidrati. Per tale ragione, è stato studiato un programma di dieta che come unica indicazione ha proprio la riduzione dell’apporto di carboidrati: la dieta low carb.

Cosa sono i carboidrati e perché fanno ingrassare

I cibi con più carboidrati sono: pane, pizza, pasta, riso, biscotti, patate, cracker, soia, miele, frutta secca ma anche verdure come carote, piselli, banane, pere, kiwi e castagne. Secondo la dieta con pochi carboidrati sarebbero da limitare perché stimolano il metabolismo che produce riserve di energia, sotto forma di grasso corporeo.  

Come si fa una dieta low carb

Una dieta con pochi carboidrati si struttura proprio riducendo gli alimenti sopra citati a favore di altri. La riduzione dei carboidrati di pasta, pane, pizza e altri prodotti lievitati viene sostituita con l’aumento di proteine. Assumendo una quantità molto limitata di carboidrati nell’arco della giornata, il corpo si depura dagli zuccheri che sono diretti responsabili dell’alzamento repentino della glicemia nel sangue. Il corpo senza carboidrati per poter lavorare attaccherà le riserve di grasso, riducendo coì gli antiestetici rotolini sui fianchi. Gli alimenti ricchi di carboidrati come la pasta e il riso vengono assimilati molto velocemente dell’organismo e stimola il metabolismo, trasformandoli in grasso.  Pe tale ragione i carboidrati sono sostituiti nella dieta low carb dalle proteine che non stimolano così tanto il metabolismo. Inoltre, la velocità di assimilazione dei carboidrati ha anche l’effetto negativo di far tornare veloce la fame, cosa che non succede preferendo le proteine che riempiono per maggiore tempo, riuscendo a non cedere alla tentazione di uno spuntino.  

I risultati di una dieta low carb

Il primo e forse anche il più importante risultato che una dieta low carb è una perdita di peso regolare, soprattutto se questa dieta viene associata dell’attività fisica, anche blanda come mezz’ora di camminata a ritmo sostenuto al giorno. Dopo un primo periodo in cui il copro si abitua, la dieta con pochi carboidrati ha un effetto miracoloso: dai 2 anche fino a i 4 chili di perdita di peso alla settimana!

Un altro beneficio è la riduzione del rischio cardiovascolare: i carboidrati, come detto prima, tengono alti il colesterolo e i trigliceridi nel sangue, fattori che affaticano il cuore. La salute del sistema cardio vascolare migliora se si tolgono alcuni carboidrati dalla propria alimentazione così il rischio di avere in futuro un infarto è drasticamente ridotto e il cuore sta meglio.

Diminuire i carboidrati, preferendo le proteine, aiuta a non sentire la fama e perciò a prendere la buona abitudine di non fare spuntini tra un pasto e l’altro. Il fegato è un altro rogano che beneficia della diminuzione dei carboidrati perché le proteine tengono più pulito il sangue, facendo diminuire il carico di lavoro di questo organo. Resta sempre consigliato sentire il proprio medico curante prima di introdurre un nuovo regime alimentare per evitare problemi di salute.

Scritto da Antonio Di Feo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *