Home / Curiosità / Tanto tempo davanti al computer? Ecco i consigli per la tua salute!

Tanto tempo davanti al computer? Ecco i consigli per la tua salute!

Il lavoro nel mondo di oggi passa sempre più attraverso l’uso dei pc, che ormai non sono soltanto fondamentali, ma insostituibili per la loro capacità di organizzare, svolgere calcoli e connetterci in ogni momento con qualsiasi punto dell’infinito mondo del business. Il problema è che il nostro corpo non si evolve con la stessa velocità della tecnologia, e anzi metterlo a servizio di una quotidianità sedentaria non fa altro che penalizzare le incredibili capacità fisiche di cui disponiamo. La verità è piuttosto semplice: non siamo fatti per passare oltre metà della giornata a stare seduti e pressoché immobili, e una vita del genere, anche se apparentemente comoda rispetto al “classico lavoro nei campi dei nostri bisnonni”, presenta in realtà moltissime controindicazioni per la nostra salute fisica e non solo, perché non dobbiamo dimenticare che il movimento ci aiuta a scaricare le tensione nervosa che accumuliamo per via delle continue scadenze (non solo lavoro, ma anche bollette ed impegni di tipo personale) a cui sottostiamo.

I problemi legati allo stare davanti al pc per tante ore al giorno

Passare molto tempo seduti davanti al pc mette a dura prova la nostra vista, la nostra muscolatura e le nostre articolazioni, oltre che il nostro umore. Se infatti durante una grigia giornata invernale siamo quasi contenti di lavorare al riparo dalla pioggia, quando le giornate diventano più luminose è facile ritrovarsi assorti a fissare le foglie verdi degli alberi che si muovono fuori dalla finestra, sullo sfondo del cielo azzurro.

Cosa possiamo fare?

Prima di considerare il tutto una condanna a cui rassegnarsi, devi sapere che si può fare molto per limitare i danni. Non c’è bisogno di rifiutare il progresso e fuggire lontano in un eremo, e non è neppure necessario spendere una piccola fetta dello stipendio per iscriversi in palestra, perché ci sono tante piccole dritte che possono aiutarci a mantenere il nostro benessere corporeo. Vediamole assieme.

Altezza di sedia, scrivania e monitor

Se ci pensi bene, non usiamo solo mouse, tastiera, schermo, etc, ma anche sedia e scrivania. Come è consigliabile tenere aggiornato il sistema operativo del pc affinché funzioni meglio, allo stesso modo dobbiamo assicurarci che tutti gli altri strumenti siano tarati ad hoc per noi.

A questo proposito, ricordiamo che lo schermo del pc deve trovarsi alla stessa altezza dei nostri occhi (dobbiamo perciò poterlo guardare senza alzare o abbassare lo sguardo), che l’apertura dei nostri gomiti poggiando le braccia sulla tastiera dovrebbe essere all’incirca di 90 gradi e che allo stesso tempo dobbiamo essere in grado di tenere saldamente i piedi a terra. L’altezza della sedia e della scrivania va quindi regolata allo scopo di ottenere questa postura, che deve comprendere schiena dritta.

Gli occhi

La distanza dello schermo dagli occhi non dovrebbe essere inferiore a 50 centimetri e va regolata in base alle dimensioni del display. Ogni tanto distogliete lo sguardo e fissate oggetti posti a distanze diverse, in modo da mantenere il naturale esercizio dell’occhio di mettere a fuoco.

Il collo

Almeno due-tre volte al giorno prendetevi qualche istante per ruotare lentamente il collo, disegnando dei cerchi con la testa, prima in senso orario e poi antiorario. La zona cervicale è fondamentale perché è lì che si accumulano le tensioni che possono sfociare in una fastidiosa emicrania.

Le mani

L’uso della tastiera e soprattutto del mouse tende a irrigidire le articolazioni delle dita, perciò è importante che di tanto in tanto tu le sgranchisca. Il mouse classico può dare problemi anche a livello di tunnel carpale, perciò potresti adottare un mouse verticale (lo trovi con classico filo o wireless, come i modelli comuni) le cui versioni di base costano meno di 15 euro.

Chi l’ha detto che bisogna stare fermi?

Nessuno dice che dovete trasformare la vostra breve pausa in una sessione di esercizi a corpo libero, ma in fondo non siete nemmeno obbligati a stare fermi 8 ore, giusto? E allora approfittate delle piccole pause per distrarre non solo la mente dal lavoro, ma anche il corpo dalla forzata immobilità. Alzatevi e fate qualche passo, che riattiverà per bene la circolazione.

Questi consigli mirano a impedire che la routine lavorativa davanti al pc ti porti a distogliere l’attenzione dal tuo corpo, che se ci pensi bene è il primo e più importante strumento di qualsiasi lavoro dovrai svolgere. Qualche minuto di distrazione dal lavoro ti aiuterà a bilanciare gli effetti negativi della sedentarietà, e ti renderà più concentrato e produttivo quando riprenderai.

Scritto da Antonio Di Feo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *