Home / Curiosità / l’uomo più grasso del mondo sta cercando di perdere peso

l’uomo più grasso del mondo sta cercando di perdere peso

Chi è l’uomo più grasso del mondo?

Juan Pedro Franco, 33 anni, si è guadagnato  il Guinness World Records nel 2017 come l’uomo più grasso del mondo attualmente in vita, con il peso di 595kg.

Ma ora, dopo essere rimasto confinato in camera da letto, Franco ha finalmente deciso di perdere il suo guinness, infatti sta per intraprende un viaggio che lo porterà a cambiare drasticamente la sua vita.

In un intervista realizzata da Natasha Pizzey-Slegert per la BBC , Franco spiega che a seguito di un incidente d’auto all’età di 17 anni, metà del suo corpo è stato schiacciato e non si è mai completamente ripreso.

Da allora, Franco ha sviluppato diabete, ipertensione e ipotiroidismo

Il trentatreenne insiste sul fatto che la causa è dipesa dal fatto di non riuscire a muoversi, ma dopo anni senza successo, sta finalmente ricevendo un aiuto chirurgico. 

Un anno fa, Franco si è trasferito a diverse ore da casa per essere più vicino ai medici ed è riuscito a perdere un terzo del suo peso corporeo sotto la loro guida.l'uomo più grasso del mondo

Dopo essere stato rifiutato da tanti medici, ora ha un team di 30 professionisti che lo aiutano gratuitamente.

“I pazienti come lui in genere vengono rifiutati per due motivi. Letti, sala operatoria e strumenti speciali per loro “, ha spiegato il dott. Jose A. Castaneda.

“Il secondo è la colpa, ‘è colpa tua se sei qui.’ Ma non è davvero così. “

Franco ha subito un bypass gastrico in due parti che prevede di immergere l’intestino in due parti; uno che sarà in grado di assorbire i nutrienti e un altro che non può. 

L’operazione dovrebbe significare che Franco assorbe solo circa il 40-50% delle calorie che mangia. 

Recuperando bene, i medici sperano di arrivare a 120 kg nei prossimi mesi.intervento a l'uomo più grasso del mondo

Speranzoso per il futuro, Franco dice che la prima cosa che vuole fare quando riuscirà a  camminare è andare fuori per una passeggiata al aperto.

“Voglio sentire l’aria, sentire la strada, stare al aperto”, ha detto.

“Perché essere a letto, intrappolato in quattro pareti, a guardare tutto è davvero difficile.”

Scritto da Antonio Di Feo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *