Home / Salute / Targhe alterne a Roma: Ecco i veicoli che possono circolare

Targhe alterne a Roma: Ecco i veicoli che possono circolare

Roma è sicuramente una delle città più conosciute nel mondo e come tutte le grandi capitali del mondo soffre a causa dell’inquinamento. Proprio per questo il comune di tanto in tanto decide di istituire dei giorni in cui il traffico automobilistico è divisa per targhe alterne. Questo provvedimento mira a ridurre l’inquinamento dell’aria, che nella capitale è sempre più inquinata.

Targhe alterne a Roma Targhe alterne a Roma funziona?

Secondo Legambiente l’ultimo blocco del traffico è stato completamente inutile, in base ai dati forniti dall’Arpa il bollettino dell’aria inquinata non ha subito variazioni nei due giorni di blocco.

In un’intervista rilasciata da Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio ha dichiarato:
“Ci siamo rotti i polmoni, ora basta, a Roma per dire no allo smog e tornare a respirare bisogna bloccare il traffico veicolare”.

“Ancora un giorno di pm10 alle stelle e oggi non ci sono neanche le targhe alterne nella capitale; oltre a una strategia a medio-lungo termine di rilancio reale del trasporto pubblico e di attuazione del Piano Generale del Traffico con conseguente ampliamento della ZTL e creazione di aree pedonali, bisogna immediatamente chiudere al traffico privato e tornare a poter aprire i polmoni. Subito blocco delle auto e targhe alterne senza finestre temporali che ne possono attutire gli effetti benefici e nuove corsie preferenziali per i bus urbani.”.

Targhe alterne: come si sono adeguate le altre città europee?

Parigi, come molte altre città, tra cui Londra, sta esaminando restrizioni stringenti sui veicoli più inquinanti su base permanente, utilizzando zone a bassa emissione.

A partire da gennaio, i veicoli a Parigi dovranno mostrare un adesivo che indica in dettaglio la quantità di inquinamento che emettono.

I veicoli più vecchi, quelli registrati prima del 1997, saranno banditi dalla maggior parte di Parigi durante l’orario di lavoro. I camion e gli autobus registrati prima del 2001 sono già stati banditi.

Diversi esperti e funzionari dicono che le zone a bassa emissione sono una soluzione preferibile in quanto costringono gli automobilisti a comprare auto più pulite.

Targhe alterne a Roma: quali sono i veicoli esenti?

I veicoli “puliti” ad esempio elettrici e gli autobus, i veicoli della polizia e dei vigili del fuoco sono esenti dalle regole. Questi mezzi possono circolare anche nei giorni in cui c’è l’obbligo delle targhe alterne.

 

 

Scritto da Antonio Di Feo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *