Home / Curiosità / Vestito blu e nero: L’enigma è finalmente svelato

Vestito blu e nero: L’enigma è finalmente svelato

Il vestito è blu e nero?

  • Un abito da indossare dalla madre di una sposa scozzese ha diviso internet nel 2015
  • Un nuovo studio suggerisce che i nostri orologi interni potrebbero essere il fattore cruciale
  • I mattinieri che passano la giornata al sole hanno maggiori probabilità di vedere il bianco e l’oro
  • I nottambuli il cui mondo è illuminato dalla luce artificiale vedono il nero e il blu

Era la domanda che divideva Internet: era un vestito che doveva essere indossato dalla madre di una sposa scozzese al suo matrimonio bianco e oro, o blu e nero?

Ora, a quasi due anni dalla controversia, la scienza potrebbe finalmente spiegare perché le persone hanno segnalato una tale divisione nelle loro percezioni del suo colore.

Un nuovo studio ha rilevato che i nostri orologi del corpo interno possono essere il fattore cruciale.

I ricercatori suggeriscono che le persone che si svegliano prima hanno maggiori probabilità di vedere l’abito bianco e dorato, rispetto a chi ama il bugiardo

I risultati sono basati su uno studio online con oltre 13.000 partecipanti, condotto dal ricercatore della New York University (NYU) Pascal Wallisch.

I partecipanti allo studio – che in precedenza avevano visto l’abito – hanno chiesto se credevano o meno che fosse in ombra.

E le loro convinzioni hanno fortemente influenzato il modo in cui percepivano il vestito.

Tra coloro che pensavano che fosse in ombra, quattro partecipanti su cinque credevano che fosse bianco e oro.

Ma solo metà della gente non ha visto l’ombra pensava che l’indumento portasse questi colori.

Il dott. Wallisch ha teorizzato che i nostri ritmi circadiani – i nostri orologi interni del corpo – e di conseguenza la nostra esposizione alla luce solare potrebbero essere il fattore determinante.

La ricerca mirava a rispondere alle domande “Il colore che vedi è lo stesso dello stesso colore?”

L’abito che ha diviso il web

L’immagine del vestito è stata pubblicata su Tumblr nel 2015 da Caitlin McNeill, una ventunenne aspirante cantante scozzese, dopo aver notato che i suoi amici hanno visto colori diversi nella foto.

L’immagine è diventata una sensazione online, con post che discutono sui colori originali del vestito e sulla scienza che sta dietro al dibattito, visti e condivisi milioni di volte.

Persino le celebrità hanno preso parte al dibattito sulla moda, con Kim Kardashian che le ha chiesto 29,4 milioni di follower su Twitter per risolvere un disaccordo tra lei e il marito Kanye West.

E l’hashtag #TheDress ha iniziato a trending in tutto il mondo su Twitter come il dibattito globale.

“Di conseguenza, facciamo delle supposizioni su come il vestito è stato illuminato, il che influenza i colori che vediamo.

“E quelli potrebbero dipendere dalle scelte di vita, come quando vai a dormire.”

“Le ombre sono blu, quindi sottragiamo mentalmente la luce blu per vedere l’immagine, che poi appare in colori vivaci – oro e bianco.

Anche le celebrità hanno partecipato al dibattito sulla moda, con Taylor Swift tweeting: "Non capisco questo strano dibattito sugli abiti e mi sembra che in qualche modo sia un trucco. Sono confuso e spaventato. PS è ovviamente blu e nero "

Anche le celebrità hanno partecipato al dibattito sulla moda, con Taylor Swift tweeting: “Non capisco questo strano dibattito sugli abiti e mi sembra che in qualche modo sia un trucco. Sono confuso e spaventato. PS è ovviamente blu e nero “

Kim Kardashian chiede ai suoi 29,4 milioni di follower su Twitter di risolvere un disaccordo tra lei e il marito Kanye West

Kim Kardashian chiede ai suoi 29,4 milioni di follower su Twitter di risolvere un disaccordo tra lei e il marito Kanye West

Justin Bieber ha visto l'abito come blu e nero, il che suggerisce che è più un ritardatario, basato sui risultati dello studio

Justin Bieber ha visto l’abito come blu e nero, il che suggerisce che è più un ritardatario, basato sui risultati dello studio

“Tuttavia, la luce artificiale tende ad essere giallognola, quindi se la vediamo illuminata in questo modo, calcoliamo questo colore, lasciandoci un vestito che vediamo nero e blu.

“Questa è una funzione cognitiva di base: per apprezzare il colore su un oggetto, la fonte di illuminazione deve essere presa in considerazione, cosa che il cervello fa continuamente”.

Questa giacca Adidas ha fatto lo stesso, con la gente che diceva di aver visto numerose combinazioni di colori, tra cui blu e bianco, verde e oro, nero e marrone, verde e marrone

Questa giacca Adidas ha fatto lo stesso, con la gente che diceva di aver visto numerose combinazioni di colori, tra cui blu e bianco, verde e oro, nero e marrone, verde e marrone

Il dott. Wallisch ha anche considerato cosa potrebbe spiegare questi risultati.

In parole semplici, le “allodole” – le persone che si alzano e vanno a letto presto e trascorrono molte delle loro ore di veglia alla luce del sole – hanno maggiori probabilità di vedere l’abito bianco e dorato.

E i “gufi” notturni, il cui mondo non è illuminato dal sole, ma dalla luce artificiale a lunghezze d’onda vedrà il nero e il blu.

Per metterlo alla prova, interrogò i suoi partecipanti per scoprire se si trattava di allodole o gufi.

Ha scoperto che le allodole erano significativamente più inclini a vedere l’abito bianco e oro, rispetto ai gufi.

“Questo suggerisce che qualsiasi tipo di luce viene tipicamente esposta a influenze su come si percepisce il colore”, ha aggiunto il dott. Wallisch.

Tuttavia, fattori demografici come il sesso e l’età hanno avuto un effetto molto scarso.

Scritto da Antonio Di Feo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *